L’importanza dell’interpretariato in ambito medico

Di Il Team di Ablio

L’importanza dell’interpretariato in ambito medico

I ricercatori di uno studio hanno evidenziato che avere facilmente accesso ad un interprete sarebbe un vantaggio per i servizi ospedalieri.

Il numero di Novembre 2015 del “Medical Care”, la Gazzetta Ufficiale dell’American Public Health Association, ha reso nota una ricerca chiamata “Inaccurate Language Interpretation and Its Clinical Significance in the Medical Encounters of Spanish-speaking Latinos” focalizzata sulla qualità delle cure mediche su pazienti latino americani che non avevano un livello di inglese molto alto.

Questa ricerca ha indicato una complessità durante la fase di diagnosi dei pazienti stranieri che avevano difficoltà ad esprimere chiaramente in lingua inglese i sintomi dei loro malesseri. I medici, d’altra parte, non avevano a disposizione i giusti strumenti per comunicare con questa categoria di pazienti. I dati riportavano quindi una differenza tra le cure mediche e i relativi esiti fra pazienti madrelingua inglesi e pazienti latino americani.

Gli autori e ricercatori di questo studio hanno evidenziato che avere più facilmente accesso ad un interprete in caso di necessità sarebbe un grande plus per i servizi ospedalieri.

La semplice integrazione di un supporto, come l’interpretariato telefonico, gioverebbe non solo a questi pazienti ma porterebbe un significativo vantaggio in termini di qualità di servizio anche alle strutture ospedaliere. Il paziente che non riceve cure mediche adatte alla propria sintomatologia torna in ospedale, rallentando il pronto soccorso e la logistica interna della strutture. In alternativa, ancor più grave, un paziente che non ha ricevuto il giusto trattamento si può avvalere di cure mediche “fai da te”. In entrambe le situazioni appena riportate è il paziente a rimetterci. E l’ospedale non trae di certo giovamento, né in termini economici né di reputazione, di una simile prospettiva.

Anche in Italia ad oggi si verifica questo fenomeno. L’affermarsi di una società italiana sempre più multietnica rende più che mai necessario cambiare il rapporto tra le strutture sanitarie e gli utenti stranieri.

Il servizio sanitario italiano si è spesso ritrovato a far fronte alle esigenze dei cittadini stranieri senza riuscirci in modo adeguato. Le difficoltá che sorgono tra il servizio sanitario e il paziente straniero sono molteplici. Prima fra tutte è la scarsa conoscenza della lingua italiana da parte del cittadino straniero, la quale impedisce la chiarezza nell’esposizione dei sintomi, allungando i tempi di visita, come verificato anche dalla ricerca statunitense.

L’utilizzo di Ablio nelle strutture sanitarie permetterebbe l’abbattimento di queste barriere linguistiche, grazie alla possibilità di sfruttare un servizio on demand, sia da telefono che tramite Skype o cellulare, in modo facile e veloce.

La fruizione dell’interpretariato telefonico garantirebbe uno snellimento delle procedure di ingaggio degli interpreti e soprattutto la possibilità di avere sempre  professionisti a disposizione in qualsiasi lingua, velocizzando così anche i tempi di diagnosi che avvengono al Pronto Soccorso.

 

Grazie a StockSnap per la foto.

Info sull'autore

Il Team di Ablio administrator